martedì 23 agosto 2016

Kamala, senzatetto indiano ha un grande cuore e lo usa per aiutare i cani randagi./VIDEO



Kamala Lochan Baliarsingh non ha nulla. Non ha soldi, non ha qualcuno che lo aiuti. È uno dei tanti dimenticati dell’India. Ma Kamala ha un grande cuore e lo usa per aiutare i cani randagi. La sua storia è raccontata in un documentario (disponibile al fondo della notizia) intitolato”Man of God” (“Uomo di Dio”) prodotto dalla Incendiary Films nel 2014.



Kamala ha rotto i rapporti con la sua famiglia per motivi personali trent’anni fa e da allora è vissuto, o meglio sopravvissuto, senza una casa o fonti di reddito.Riesce a vivere raccogliendo le bottigliette di plastica che la gente abbandona in stazione e gli avanzi lasciati sulle carrozze dei treni. Così si “guadagna” pochi soldi, ma nonostante questo Kamala riesce a pensare anche ad alcuni cani randagi. 



Ogni giorno Kamala si assicura che sette cani randagi abbiano acqua e un po’ di cibo, anche se questo significa che deve toglierselo dalla sua bocca. Ogni sera, dopo la mezzanotte, i quattro zampe arrivano in un posto dove sanno che lo troveranno e lui non manca mai l’appuntamento. 



Lì Kamala prepara loro un piattino. Poche cose, ma per chi soffre la fame, quel cibo diventa un gesto di un’importanza incredibile. Il documentario termina con una frase che racconta tutto il mondo di Kamala: «Solo una persona affamata può capire i morsi della fame. La gentilezza è serena quando nulla si prevede in cambio di qualcosa e si ha un cuore che non fa differenze fra un animale e un essere umano»


Nessun commento:

Posta un commento

lascia un commento